LETTERA AI CLIENTI
Gli anziani spesso sono "fragili" e bisognosi di sostegno e da questo concetto siamo partiti per scrivere la Carta dei Servizi della nostra Casa. Il primo obiettivo da raggiungere con questo documento è aiutare le persone che hanno bisogno del nostro servizio a riconoscere in noi un punto di riferimento sicuro, fornendo da subito informazioni chiare e comprensibili e con esse la certezza che alcune risposte possano facilmente essere richieste e ottenute.
Questo documento verrà modificato costantemente nel corso del tempo secondo i bisogni dei nostri utenti.
Ci impegniamo ad accogliere le osservazioni che nel corso del tempo verranno proposte da utenti, familiari e da quanti vorranno aiutarci a rendere migliore il nostro servizio.
Invitiamo i nostri clienti a prendere visione della presente Carta dei Servizi affinché possa conoscere la nostra organizzazione, le tipologie e le modalità di erogazione dei servizi offerti, gli standard di qualità, i nostri impegni e programmi futuri, nonché le modalità per la Sua tutela rispetto agli atti o comportamenti che neghino o limitino la fruibilità delle prestazioni e, più in generale, rispetto ad eventuali disservizi.
Siamo convinti che questo strumento possa consentire di accedere con maggiore consapevolezza ai servizi offerti, facilitando, grazie alla vostra cortese collaborazione, l'impegno del nostro personale.
Terremo conto infine dei reclami dei nostri utenti al fine di renderli anch'essi utili ad evitare errori futuri, alleghiamo al presente documento un modulo per la comunicazione di segnalazioni e suggerimenti, da utilizzare per rilevare situazioni più o meno critiche o semplici indicazioni e spunti per il miglioramento del nostro servizio.
Con l'augurio che possano essere graditi i nostri servizi, porgiamo cordiali saluti.
La Direzione

SCARICA IL PDF

0. PREMESSA
La presente Carta dei Servizi è stata redatta seguendo i contenuti della Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994, Principi sull'erogazione dei servizi pubblici e fa riferimento ai contenuti del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 maggio 1995, Schema generale di riferimento della «Carta dei servizi pubblici sanitari».
Ulteriori riferimenti normativi sono:
Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 27/01/1994 "Principi sull'erogazione dei servizi pubblici".
D. Lgs. 81/08 "Sicurezza e salute dei lavoratori durante il lavoro".
D. Lgs. del 30/07/1999 n.286 – Capo III – art.11 "Qualità dei servizi pubblici e carta dei servizi".
D. Lgs. del 30/06/2006 n.196.
"Codice in materia di protezione dei dati personali.
Legge del 08/11/2000 n.328 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali".
D. Lgs. Del 26/05/1997 n.155 "Attuazione delle direttive 93/43/CEE e 96/3/CE concernente l'igiene dei prodotti alimentari".
L.R. 2 Dicembre 1988, n.80.
L.R. 3 Febbraio 76, n.11 Servizi Sociali per gli Anziani, 9.
DELIBERA GIUNTA REGIONALE n.1020 DEL 29.11.89.
L.R. 9 Settembre 96 n.38 - Riordino, programmazione e gestione degli interventi e dei servizi socio-assistenziali nel Lazio.
Decreto del Ministero della Sanità 15 ottobre 1996 - Approvazione degli indicatori per la valutazione delle dimensioni qualitative del servizio riguardanti la personalizzazione e l'umanizzazione dell'assistenza, il diritto all'informazione, alle prestazioni alberghiere, nonché l'andamento delle attività di prevenzione delle malattie.
Legge 8 novembre 2000, n. 328 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali".
Decreto Consiglio Comunale 2 agosto 94, n159 Interventi assistenziali in favore degli anziani. Determinazione del limite di reddito.

1. PRESENTAZIONE
La Casa di Riposo Maria Teresa è nata nel 1980 per assistere gli anziani, uomini e donne autosufficienti. Ambiente sereno, familiare e accogliente, grande giardino, stanze singole con servizi, TV e telefono in camera. La casa appartiene alla Congregazione delle Figlie della Croce di Liegi, fondata da Beata Maria Teresa Haze nel 1833 a Liegi, Belgio. Il loro Carisma è: "Rendere onore e gloria al Cristo, amandolo e servendolo nelle sue membra soprattutto in quelle più deboli e sofferenti". Le suore hanno per scopo di riconoscere e di annunziare che l'amore di Dio si è manifestato in maniera meravigliosa nella passione e morte di Gesù. La loro vita sarà caratterizzata da semplicità sempre guidata, nel nome del Vangelo, dalla ricerca del servizio migliore.
Inoltre risulta iscritta al Tribunale di Roma ed alla Camera di Commercio, autorizzata con Decreto della Giunta Regionale del Lazio n. 5458 del 27.06.1989 a svolgere attività di Casa di Riposo nella Regione Lazio.

2. PRINCIPI SULL'EROGAZIONE DEL SERVIZIO
La CASA DI RIPOSO MARIA TERESA intende dare concreta applicazione ai seguenti principi fondamentali relativi all'erogazione del servizio, indicati nella Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994, Principi sull'erogazione dei servizi pubblici.
Eguaglianza
L'erogazione del servizio deve essere ispirata al principio di eguaglianza dei diritti dei clienti, garantendo parità di trattamento a parità di condizioni del servizio prestato. L'eguaglianza va intesa come divieto di qualsiasi
discriminazione, non giustificata, e non come uniformità di trattamento che si tradurrebbe in superficialità nei confronti dei bisogni dei clienti.
La CASA fa proprio tale principio considerando ciascun cliente come unico e programmando le attività in modo personalizzato mediante piani assistenziali e terapeutici individualizzati.
Imparzialità
I soggetti erogatori hanno l'obbligo di ispirare i propri comportamenti, nei confronti dei clienti, a criteri di obiettività, giustizia e imparzialità. La CASA fa proprio tale principio garantendo che il personale in servizio operi
con trasparenza ed onestà.
Continuità
L'erogazione del servizio deve essere continua, regolare e senza interruzioni. Le eventuali interruzioni devono essere espressamente regolate dalla normativa di settore. In tali casi i soggetti erogatori devono adottare misure
volte ad arrecare ai clienti il minor disagio possibile.
La CASA fa proprio tale principio garantendo un servizio di assistenza continuativo, 24 ore su 24. Esistono precisi momenti di verifica dell'andamento dei piani individualizzati, che consentono di garantire la necessaria continuità alle prestazioni socio-assistenziali e sanitarie e, allo stesso tempo, di mantenere costantemente aggiornati i piani individualizzati in funzione dei cambiamenti nello stato di salute dell'ospite.
Diritto di scelta
Il cliente ha diritto di scegliere tra i diversi soggetti erogatori – ove ciò sia consentito dalla legislazione vigente – in particolare per i servizi distribuiti sul territorio.
La CASA fa proprio questo principio rispettando e promuovendo l'autonomia del cliente, ma tenendo presente che relazione di cura significa anche sostenere la persona in condizione di bisogno. Per coloro che sono
deteriorati cognitivamente si dà importanza alla comunicazione non verbale, capace di creare, mantenere e sviluppare la relazione di cura. Le diverse figure professionali hanno pertanto il compito di favorire e stimolare il diritto all'autodeterminazione del cliente.
Partecipazione
I soggetti erogatori devono garantire la partecipazione del cliente alla prestazione. Il cliente ha diritto di accesso alle informazioni in possesso del soggetto erogatore che lo riguardano. Il cliente può formulare suggerimenti
per il miglioramento del servizio.
La CASA fa proprio tale principio coinvolgendo e responsabilizzando il cliente nella realizzazione dei piani individualizzati, informando i familiari sugli obiettivi di salute, creando in tal modo i presupposti affinché tra clienti
(familiari e clienti in senso stretto) ed Ente si sviluppi un rapporto di crescita reciproca. Il tutto nel rispetto della riservatezza dei dati personali dei clienti, tra operatori e professionisti da un lato e ospiti e famigliari dall'altro.
Efficacia ed Efficienza
Il servizio pubblico deve essere erogato in modo da garantire efficienza ed efficacia. La CASA fa propri sia il principio di efficacia, verificando periodicamente se gli obiettivi di salute relativi all'ospite siano stati o meno raggiunti, sia quello di efficienza, verificando costantemente che si operi in base al miglior utilizzo delle risorse disponibili per il raggiungimento degli obiettivi di salute. Inoltre, la CASA mira ad accrescere il livello qualitativo delle prestazioni sociosanitarie ed assistenziali, come espresso più in dettaglio nella politica per la qualità dichiarata dalla Direzione.

3. MISSION E POLITICA PER LA QUALITÀ
La Mission della CASA DI RIPOSO MARIA TERESA volge a garantire, nel rispetto dell'individualità, della riservatezza e della dignità della persona, una qualità di vita il più possibile elevata al cliente anziano autonomo, considerandone i peculiari bisogni psichici, fisici e sociali, attraverso un'assistenza qualificata e continuativa, in stretta collaborazione con la famiglia ed i servizi del territorio.
La Politica per la Qualità che ne deriva, vede la CASA impegnata a:
definire e aggiornare, sulla base di valutazioni multiprofessionali, progetti di intervento personalizzati, individuali e/o di gruppo, anche attraverso l'ausilio di strumenti informatizzati che garantiscano il monitoraggio continuo dell'evoluzione socio-sanitaria del cliente; tale tipo di approccio pertanto haportato ad una ridefinizione della metodologia lavorativa che non risulta più incentrata sull'organizzazione «per mansioni» caratterizzata dall'approccio burocratico, bensì risulta legata ad una tipologia di organizzazione del lavoro volta al conseguimento di «obiettivi e risultati»;
perseguire livelli di salute ottimali, nell'ottica dell'approccio multidimensionale alla persona, conservando, ripristinando o sviluppando le capacità funzionali residue dell'anziano;
garantire al cliente un'assistenza qualificata con interventi personalizzati, effettuando una formazione continua del personale al fine di sostenerne la motivazione e rivalutarne la preparazione professionale, in ragione del fatto che gli interventi di tutte le figure professionali sono finalizzati al soddisfacimento dei bisogni della persona anziana;
collaborare per una maggior apertura al territorio, aumentando l'integrazione con l'Azienda ULSS e il Comune, promuovendo incontri per identificare obiettivi comuni e realizzando progetti di effettiva collaborazione traendo forza dal fatto che tale collaborazione è da ritenersi un investimento sociale per il miglioramento della vita del singolo e della collettività;
razionalizzare le spese, attraverso un'analisi costante del processo di erogazione del servizio che tenga conto delle risorse disponibili e dei vincoli di bilancio. Tale tipologia interventistica si fonda quindi oltre che sul miglioramentocontinuo delle prestazioni, anche sulla trasparenza dell'operato e dell'etica professionale. A tutto ciò si aggiunge la consapevolezza che per la soddisfazione ed un recupero ottimale del cliente risulta fondamentale l'umanità, concetto chiave che, insieme a tutto il resto, contribuisce all'erogazione di un servizio di elevata qualità.

4. LA CASA
Una casa costruita nei primi anni del 1900, immersa in un meraviglioso parco con piante ad alto fusto e giardini rigogliosi di fiori profumatissimi. Il fabbricato occupa un'area di 435 mq su un terreno privato di circa 3.650 mq ed è costituito da un piano seminterrato e tre piani fuori terra. Il piano seminterrato è destinato a servizi vari logistici, cucine, dispense, lavanderia, stireria, magazzini e due grandi refettori. Il piano terra è destinato ad uffici, reception, sale colloqui, salone, bar/soggiorno, sala tv, chiesa. I piani I° e II° sono destinati a camere singole per alloggio. A disposizione degli ospiti ci sono 25 camere singole provviste di WC, TV e Telefono. La sicurezza della struttura è garantita da impianti antincendio, percorsi protetti, vie di esodo ampie, scale interne ampie e protette e scale di emergenza da ogni piano che immettono direttamente in zone sicure all'aperto. L'impianto antincendi è provvisto anche di estintori e idranti UNI per ogni piano nonché di segnalazione acustica di allarme con dispositivo di segnalazione per piano.
La struttura è dotata di impianto ascensore, termico, idrico, elettrico, di messa a terra, antincendio e luci di sicurezza tutti certificati per come previsto dalla Legge 37/08.

5. DOVE SIAMO
La Casa ha sede in Via dei Luceri, 2 – 00185 Roma. E' facilmente raggiungibile dalla Stazione Ferroviaria di Roma Termini con il bus n. ; con la propria auto è raggiungibile direttamente dalla Via Tiburtina – venendo dal GRA, percorrere il tratto autostradale cittadino dell'Autostrada Roma – L'Aquila, uscire allo svincolo Tangenziale EST verso il Quartiere S. Lorenzo ed immettersi sulla Via Tiburtina verso il centro fino ad incontrare la via dei Luceri sulla destra.

6. GLI UFFICI
Per ottenere informazioni per eventuali domande d'ingresso o di fruizione degli altri servizi offerti è possibile telefonare al centralino, al n.06.4469318.
Gli uffici che possono esservi utili sono i seguenti:
SEGRETERIA
E' situata al piano terra della Casa, è aperta al pubblico dal lunedì al sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.
Alla Segreteria ci si rivolge per le seguenti informazioni:
domande di lavoro;
informazioni per quanto riguarda gli altri servizi e relativi orari di ricevimento;
altre informazioni di carattere generale.
RAGIONERIA
E' situata al piano terra della Casa, è aperta al pubblico dal lunedì al sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.
Alla Ragioneria ci si rivolge per le seguenti informazioni:
rette di ricovero;
proposte di acquisti e forniture;
servizio pulizia locali;
manutenzioni varie;
domande di assunzione per servizi generali (cucina, lavanderia, manutenzione).
MADRE SUPERIORA - COORDINATORE
L'ufficio è al piano terra della Casa; è possibile parlare con la Direzione rivolgendosi alla Segreteria.

7. I NOSTRI SERVIZI
"Servizio "Residenziale":
serve ad accogliere continuativamente la persona a tempo indeterminato. La Casa offre ospitalità residenziale e prevede l'accoglienza per un periodo indeterminato. In base ai bisogni del singolo ospite vengono offerti molteplici interventi definiti attraverso l'apporto di più professionisti, al fine di garantire il miglior livello di vita della persona.
"Servizio Animazione":
è una squadra che opera nella programmazione e nella gestione delle attività. L'équipe elabora programmi annuali riabilitativi e di socializzazione per favorire le potenzialità relazionali e il mantenimento di tutte le capacità della persona anziana, in un contesto di partecipazione alla vita quotidiana. Per valorizzare i legami con l'esterno l'équipe organizza momenti di festa e manifestazioni in collaborazione con scuole, enti e associazioni operanti soprattutto a livello locale.
"Servizio Barbiere / Parrucchiere"
Il servizio barbiere/parrucchiere professionale è offerto in struttura da personale qualificato nei giorni di Lunedì e Giovedì, previo appuntamento concordato dal familiare con il parrucchiere stesso. Il costo del servizio è a carico dell'ospite. L'Ente mette a disposizione l'attrezzatura ed i locali adeguati
"Servizio Lavanderia – Stireria"
Il servizio di lavanderia e stireria è gestito in proprio e provvede al lavaggio, all'asciugatura e alla stiratura della biancheria della Casa (lenzuola, asciugamani, teli, tovaglie); gli indumenti personali sono inviati a lavanderia esterna a carico degli ospiti
"Servizio Bar"
Un salotto/soggiorno al piano terra è fornito di distributori automatici di bibite e bevande calde.
"Servizio Pulizia"
Il servizio di pulizia viene garantito quotidianamente in sintonia con le attività svolte nei vari locali. Vengono effettuati anche interventi straordinari programmati con cadenza mensile e trimestrale. Le stanze degli ospiti vengono pulite tutti i giorni compreso il Sabato e la Domenica.
"Raccolta-Smaltimento Rifiuti"
La Casa di Riposo aderisce alla raccolta differenziata dei rifiuti solidi e urbani. Per un corretto conferimento dei rifiuti della Casa di Riposo al servizio di smaltimento sono stati predisposti degli appositi contenitori in alcuni punti della Casa ed è stata fatta un'apposita campagna di informazione ed educazione interna.
"Telefonate agli Ospiti"
E' possibile per gli ospiti ricevere telefonate personali dall'esterno. Le telefonate sono accolte dal centralino che provvede a dirottare la telefonata sull'apparecchio telefonico più vicino all'ospite o nella sua stanza. Gli ospiti possono utilizzare il telefono nelle proprie stanze per effettuare telefonate verso l'esterno; il pagamento delle stesse avverrà successivamente con riepilogo mensile.
"La Biblioteca"
Presso i locali della struttura è stata predisposta una piccola biblioteca, con libri in parte acquistati e in parte forniti da diversi donatori. Vi si possono trovare testi di letteratura classica, romanzi, cataloghi di mostre, libri d'arte e di storia locale, manuali di medicina, di legislazione e di organizzazione dei servizi per gli anziani. I libri sono a disposizione degli ospiti, dei familiari, del personale e di quanti lo desiderano.
"La Cucina"
E' moderna, ben attrezzata e con un servizio di personale qualificato e specializzato. La Casa di Riposo utilizza la cucina interna per la colazione, mentre per i pasti principali del pranzo e della cena, ormai da anni, si serve di una azienda esterna specializzata che ha dato grande esempio di affidabilità, pulizia ed igiene tanto da convincere le suore a concedere la loro fiducia. Abbiamo scelto di dare all'esterno il servizio perché questo ci garantisce un'alta flessibilità e il nostro menù, elaborato dal dietista e approvato dalla ASL, oltre a seguire l'andamento delle stagioni, ha la possibilità di rispondere, nel limite del possibile, ai gusti personali degli ospiti.
I nostri appuntamenti quotidiani con gli ospiti sono i seguenti:
8.00/8.30 COLAZIONE
12.00 PRANZO
18.00 CENA
"Assistenza Medica"
Gli ospiti possono usufruire dell'assistenza medica dei medici di medicina generale del territorio. L'assistenza medica specialistica è garantita dai Presidi Ospedalieri territorialmente competenti (o eventualmente in cliniche convenzionate) con tempi di attesa ridotti grazie all'attivazione di percorsi preferenziali. Qualora sia necessario, i parenti degli ospiti provvedono all'accompagnamento alle visite specialistiche ed alle indagini diagnostiche.
"Assistenza Infermieristica"
Gli ospiti usufruiscono dell'assistenza infermieristica, da parte di personale abilitato a norma di legge, tutti i giorni della settimana e per 24 ore al giorno.
"Assistenza Sociale"
Affidata agli specialisti del presidio ASL "Attività educativo - animativa e occupazionale" Gli assistenti garantiscono lo svolgersi delle attività educativo - animative e occupazionali, le quali, attraverso processi di socializzazione, possono contribuire al benessere psicologico e fisico dell'ospite.
"Attività Ricreativa"
Ogni sabato presso il salone principale della Casa, alcuni seminaristi organizzano canti, canti liturgici, piccoli spettacoli e animazione per intrattenere gli ospiti. Una volta ogni 15 giorni volontari della comunità di S. Egidio organizzano piccole merende con canti e balli folcloristici. In occasione delle festività più importanti la Casa organizza piccoli concerti con musicisti locali.
"Assistenza Religiosa"
Il servizio di assistenza religiosa è garantito dalle suore Figlie della Croce di Liegi residenti presso la medesima struttura. Tutti i giorni, compreso la domenica, la mattina alle ore 7.30 gli ospiti possono partecipare alla messa presso la cappella interna.
Inoltre alle ore 11.30 gli ospiti possono recitare il rosario nella cappella in compagnia delle suore. Il Giovedì e la Domenica presso la cappella, adorazione del santissimo alle ore 17-18. Tutti i giorni alle ore 17,30 preghiera dei Vespri.

8. ACCESSO AI SERVIZI
La richiesta di ammissione al servizio dovrà essere inoltrata alla Direzione della Struttura, mediante la compilazione di un apposito modulo o via e-mail. Dopo aver effettuato la richiesta, in base alle disponibilità della stanza, il familiare o lo stesso richiedente viene invitato dalla direzione ad effettuare un colloquio, in quell'occasione viene illustrata la documentazione necessaria al suo inserimento in struttura e gli viene consegnato il Modulo "Questionario di Accettazione" che dovrà essere compilato dal medico curante allegando tutto quanto richiesto nel modulo stesso. Se l'aspirante ospite in base a quanto dichiarato dal medico di base risulta possedere tutti i requisiti necessari al suo ingresso in struttura, viene concordato il giorno del suo inserimento. In quell'occasione l'ospite dovrà essere accompagnato dalla seguente documentazione:
1. Documento di riconoscimento valido
2. Libretto sanitario
3. Codice Fiscale
4. Modulo "Questionario di Accettazione".

9. VISITE ESTERNE
Ogni Ospite può ricevere visite da parte di familiari ed amici, senza limitazioni d'orario. E' opportuno, comunque, che tali visite non siano d'ostacolo alle attività giornaliere e che non arrechino disturbo alla tranquillità ed al riposo degli Ospiti. Le visite sono consentite anche durante l'orario dei pasti.

10. STANDARD DI QUALITA'
Formazione del personale
Tutto il personale della CASA è in possesso del titolo di studio richiesto dal profilo professionale. La CASA organizza corsi di formazione obbligatori per il personale allo scopo di migliorare le conoscenze, le abilità, gli atteggiamenti e i comportamenti.
Annualmente viene pianificata la partecipazione delle figure professionali a corsi di formazione esterni ed a convegni, sulle tematiche di interesse per ciascuna professionalità, dopo un'analisi dei bisogni formativi effettuata mediante somministrazione di appositi questionari. Gli Ospiti e i familiari partecipano indirettamente a questo processo attraverso la compilazione, almeno una volta all'anno, del Questionario di soddisfazione del cliente, la cui elaborazione permette di tarare le necessità formative degli operatori dei nuclei.
Sistemi informativi scritti e informatizzati
Sono a disposizione del personale degli strumenti di informazione scritti ed aggiornati a seconda del variare dei bisogni degli ospiti, allo scopo di uniformare gli interventi e renderli osservabili e valutabili. Gli strumenti a disposizione del personale, raccolti in appositi contenitori e collocati in appositi aree, sono: procedure, protocolli, piani di lavoro, linee guida, circolari dirigenziali.
HACCP
La CASA ha elaborato il manuale previsto dalle direttive europee (Sistema di analisi dei rischi e controllo dei punti critici sulla produzione alimentare) mettendo in atto un sistema di «controllo di processo» che identifica la possibilità di verificarsi dei rischi durante la manipolazione degli alimenti. Il personale ha seguito un corso di formazione sulle norme igieniche e sulla prevenzione delle contaminazioni alimentari. Il manuale viene rivisto dal gruppo di lavoro e da consulenti esterni ogni tre mesi.
Decreto Legislativo 81/2008
La CASA ha ottemperato agli obblighi contenuti nel decreto legislativo riguardante la sicurezza dei lavoratori e dei residenti in struttura, nominando un RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione), elaborando il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi), predisponendo idoneo piano di emergenza della struttura, diversificato a seconda delle varie zone dell'Ente, curando il costante aggiornamento dei documenti di sicurezza, nonché la formazione obbligatoria del personale.
A tutti i lavoratori viene data l'informazione generale sui rischi a cui sono sottoposti e sulle misure di prevenzione da adottare, sull'uso dei dispositivi di protezione individuale, sulle procedure da seguire in caso di emergenza.

11. SERVIZIO «ASCOLTO DEL CLIENTE»
Obiettivo della CASA è quello di rendere la permanenza dell'ospite presso la strutture il più sereno e confortevole possibile, perciò riteniamo fondamentale conoscere l'opinione sui servizi erogati e sulla qualità degli interventi. Per raggiungere questo obiettivo è stato istituito presso l'ufficio del Responsabile di Struttura il servizio «Ascolto del Cliente», grazie al quale è possibile effettuare segnalazioni o suggerimenti in relazione ai servizi erogati. I familiari, o lo stesso ospite, possono inserire nelle apposite cassettine portalettere, le proprie segnalazione o suggerimenti. Sarà cura del Responsabile, dopo aver avviato idonea attività istruttoria, dare una risposta alle segnalazioni entro il termine di 15 gg. ai familiari e di 2 gg. agli ospiti, tutte le risposte verranno affisse nella bacheca. Le segnalazioni e i suggerimenti ci consentiranno di adeguare sempre più i servizi della CASA alle aspettative del cliente


 

 

Comunicazioni